Sono una suonatrice di Gong da tanto tempo, ma prima di tutto sono stata una ricevente.
Come ho incontrato i Gong la prima volta? Per “caso”, mi ci sono decisamente imbattuta in modo inaspettato. Ed è stato Amore immediato.

Se anche tu hai avuto un incontro casuale con i Gong e ti stai chiedendo se sia il caso o meno di provare questa pratica speciale, vorrei condividere alcuni buoni motivi per provare a sdraiarti sul tappetino yoga per un’ora ed ascoltare i suoni unici che caratterizzano questo speciale tipo di bagno sonoro.

Sara Usai Bagno di Gong Milano gong bath Milan Insegnante di canto vocal coach

foto: Monia Zambon

1) L’ATMOSFERA MAGICA
Quando si entra in una sala allestita con i Gong, si gode di un impatto che regala una sensazione di meraviglia. Già dall’osservazione di questi strumenti imponenti, puoi pregustare la calma della mente che si alterna alla curiosità ed a quella fremente attesa, tipica dei bambini che aspettano la mattina di Natale per aprire i regali.
Dalla seconda volta in poi, sentirai invece di incontrare degli amici molto intimi, quelli che conosci da sempre ed a cui non è necessario spiegare niente. Oppure ti sembrerà di tornare a casa, nel luogo più rassicurante che tu conosca, insieme ad amici con cui condividere un bel viaggio.

Sara Usai Bagno di Gong Milano gong bath Milan Insegnante di canto vocal coach

foto: Alessandro Arnaboldi

2) UNO SPAZIO DI TEMPO DEDICATO  A TE
Il secondo motivo, che mi piace sottolineare, è che per onorare il tuo appuntamento con i Gong, hai semplicemente ritagliato un paio d’ore completamente dedicate a te ed al tuo benessere. E’ in realtà un regalo immenso che hai deciso di farti, perchè sappiamo che siamo in un momento storico di grandi sollecitazioni (lavorative, social, ecc…), dove sembra che lo stress sia diventato un fedele compagno. Un Bagno di Gong è un’occasione per dedicarti al tuo benessere, lasciando a casa tutto ciò che ti appesantisce di più.

3) LA MEDITAZIONE PIù FACILE CHE ESISTA
Esistono tantissime forme di meditazione, tutte estremamente belle e utili. Molte sono guidate dalle parole o implicano il fare qualcosa. Nel caso della meditazione col suono e, soprattutto, della meditazione guidata dai Gong, puoi permetterti di non fare assolutamente nulla. Le vibrazioni di questi strumenti, particolarmente intense ed avvolgenti, ed il loro suono indefinibile, quanto ricco di varietà di frequenze e volumi, ti permette di entrare in uno stato di meditazione profondo, godendoti una sana passività, lasciando andare pensieri e tensioni. Nel Bagno di Gong, non esiste l’esperienza giusta o sbagliata. La tua esperienza sarà perfetta così come la vivrai e questa consapevolezza può farti andare al tuo appuntamento con molta più rilassatezza.

Sara Usai Bagno di Gong Milano gong bath Milan Insegnante di canto vocal coach

foto: Giulio Larovere

4) UN MASSAGGIO PROFONDO
Le onde vibrazionali dei Gong sono davvero intense. Potrai sentire il corpo vibrare insieme all’oscillazione di questi strumenti ed in questa vibrazione, godrai di un profondo massaggio. La sensazione può essere fisica, mentale, spirituale. Ma sentirai qualcosa di profondamente coinvolto. Da suonatrice, posso dirti che ogni cosa che accade è perfetta così com’è ed andrà tutto bene. E scoprirai che quel massaggio sarà esattamente quello di cui avevi bisogno.

5) UN PERCORSO DI EVOLUZIONE
Il Bagno di Gong è una meditazione e la meditazione ci porta a vivere nel presente, ad ascoltare il nostro corpo e ciò che il nostro Io profondo ci vuole comunicare. Il suono del Gong è però di difficile definizione, la mente fatica ad etichettarlo, motivo per cui cerca di resistere per poi lasciarsi andare, aprendo lo spazio ad un contatto unico e privilegiato con ciò che Sei. L’ascolto di Te avviene attraverso un canale preferenziale, accompagnato da vibrazioni che ti fanno sentire fluttuante nell’Universo o galleggiante nelle onde del mare. Qui avviene la magia che solo Tu sai fare, ascoltarti, assecondarti ed aprire il tuo cammino alla tua evoluzione.
Non ti sto promettendo un percorso semplice, ma sto dicendo che il percorso è lì ed avrai la possibilità di vederlo nitidamente, per abbracciarti ed amarti come nella più bella delle storie d’amore, tra te e te.

Scoprirai che ci sono molti più motivi per innamorarsi dei Bagni di Gong: non ti resta che provare!
Ci sono tanti suonatori in giro per l’Italia, per cui divertiti a provare l’esperienza che possono regalarti con tanta gioia!

Sara Usai Bagno di Gong Milano gong bath Milan Insegnante di canto vocal coach

foto: Marzia Riva

Comments are closed

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: