SARA USAI GONG MASTER MILANO

Oggi vi voglio raccontare di questa sensazione incredibile che sento bussare nel mio cuore, chiamasi Primavera imminente.
Come avrete ormai capito, adoro legare le stagioni ai suoni e viceversa. Con tutte le metafore che ne conseguono e gli spunti di riflessione ed introspezione che nascono grazie a queste connessioni.

In queste mattine mi sto svegliando molto presto. Prima del solito. Questo mi da la grande occasione di contemplare il sole che sorge, la luce che abbraccia lentamente la notte e la congeda.
Mi sento così. Mi sento come se il buio e l’oscurità invernali, ed il buio e l’oscurità di un momento invernale della mia vita, abbiano fatto il loro corso.
E mi stiano chiedendo di dare spazio a quei raggi di sole che lentamente scaldano le nostre giornate, che dolcemente le rendono più luminose.

The Sound of Love ha lavorato. L’ultima serata è stata una celebrazione, uno SCEGLIERMI, cosa che mi ha fatto riflettere sull’importanza della scelta di agire. Essere protagonista della mia vita, per scelta consapevole.
Ed ora nel mio cuore c’è un fermento di sensazioni ed intuizioni alle quali sento di dover dare spazio.
Che scelgo di lasciar esprimere, con la possibilità che tutto si riduca ad un “nulladifatto”, ma col vantaggio dell’aver vissuto l’esperienza e la conseguente crescita.

L’Autunno e l’Inverno appena trascorsi sono stati simbolo di un necessario raccoglimento interiore, condivisione di un profondo stare con sè stessi e bene o male tutto ciò che ho proposto fino ad oggi è stato molto molto molto proiettato verso il coccolarsi, l’ascoltarsi, il perdonarsi, l’amarsi, l’amarsi ancora e ancora e ancora.

Lasciarsi fiorire. Lasciarsi fiorire significa compiere azioni molto consapevoli e presenti.
Lasciarsi fiorire significa fare spazio per i piccoli boccioli che si preparano a schiudersi.
Lasciarsi fiorire significa preparare una buona terra, nutriente, per i fiori che esploderanno nella loro bellezza.
Lasciarsi fiorire è un mix tra l’introspezione e l’apertura fino ad arrivare all’esplosione di fiori che sbocceranno poi in tutta la loro bellezza.
Io mi sento così e vorrei tenervi per mano in questo percorso.
Sto compiendo delle piccole azioni quotidiane che raccontano proprio il percorso che ho pensato per Marzo e che vivrò insieme a chi vorrà partecipare.
Mi sento un po’ peonia. Non ancora, ma quasi pronta.
Mi sento in fermento, come se osservassi il bocciolo del mio fiore preferito impaziente di vederlo aprirsi, petalo dopo petalo, conquistandomi con la grazia del suo profumo.

Conquistandomi col suono del suo sbocciare.

4 mercoledì sera, dal 10 marzo, su ZOOM

The Sound of Blossoming è il percorso in quattro incontri che ho pensato per stimolare il nostro fiorire, per lasciare che i nostri boccioli interiori abbiano spazio e terra buoni per potersi esprimere.
E’ un percorso di suoni, canti, riflessioni ed esercizietti.
E’ un percorso dove ancora mi divertirò a sperimentare delle cose sonore che raccontino questa storia, la storia di una peonia, di una rosa, di una margherita, di una primula, di qualsiasi fiore voi vogliate sentire la storia.

Le caratteristiche “pratiche” sono sempre le solite.
Dal 10 marzo, ogni mercoledì sera, dalle 20.45 alle 22.15, per un totale di 4 incontri su ZOOM.
Il pacchetto dei 4 incontri ha un costo di 20€, la sessione “one shot”, invece, prevede un contributo di 8€ .

Vi chiedo di cominicarmi le iscrizioni prima possibile, in modo tale che io possa assegnarvi il primo esercizio con tempestività. 🙂

#

Comments are closed

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: